Villa Tittoni, il 28 novembre ripartono le visite guidate

Pubblicato il 25 novembre 2021 • Cultura, Arte, Tempo Libero

Prenotazione su www.villeaperte.info. Obbligatorio il Green Pass

Disponibile il nuovo calendario delle visite guidate in Villa Tittoni. Domenica 28 novembre e domenica 12 dicembre la villa di delizia desiana sarà aperta al pubblico, con obbligo di prenotazione attraverso il sito www.villeaperte.info ed esibizione del Green Pass.

“Considerato il grande successo di prenotazioni con il sold out ottenuto durante la manifestazione Ville Aperte in Brianza, riaprire al pubblico le porte di Villa Tittoni  significa instaurare un dialogo, ogni volta ricco di nuovi spunti e significati, tra i cittadini e la storia della nostra Città – sottolinea il neoassessore alla Cultura Miriam Cuppari. Questa iniziativa è nuovamente l’occasione per mettere a disposizione della Comunità un bene di grande valore storico e culturale, che permette di accrescere la valorizzazione del nostro territorio".

VISITE IN SICUREZZA. Nel rispetto delle disposizioni ministeriali finalizzate al contenimento del Covid-19, le visite sono organizzate in collaborazione con l’Associazione culturale Guidarte e condurranno i visitatori nelle suggestive sale del piano terra e alla cappella neo-rinascimentale, decorata a encausto dai fratelli Gerli. 

IL CALENDARIO

    • domenica 28 novembre ore 15.00 – 16.00 – 17.00
    • domenica 12 dicembre ore 15.00 – 16.00 – 17.00

INFO. Le visite hanno la durata  di un'ora circa. Il costo del biglietto intero è di 8 euro, mentre di 5 euro il ridotto (bambini 6-12 anni e over 65 gratuito bambini fino a 5 anni e disabili. Per l'accompagnatore è previsto il biglietto intero). Obbligatoria la prenotazione su www.villeaperte.info   

CONTATTI
www.guidarte.net  
guidarte@libero.it  
fb: @GuidarteMonzaVisite IG: Guidarte.Monza
tel. 3295980822 (SMS/Whatsapp)

VILLA TITTONI. Il complesso monumentale, costituito dalla Villa e dal Parco Cusani Tittoni Traversi a Desio, è uno dei monumenti più rappresentativi in Lombardia tra le settecentesche Ville di Delizia. Fu anche luogo di rappresentanza della famiglia proprietaria, simbolo di benessere economico, emblema del peso politico-istituzionale e culturale. L’aspetto attuale del complesso della Villa e del Parco si deve all’architetto Piermarini, che l’avvicina stilisticamente alla Reggia di Monza. Al primo piano ospita opere scultoree e disegni a carboncino dell’artista Giuseppe Scalvini. 
Indirizzo: Via Lampugnani 62 Desio - Villa Cusani Traversi Tittoni

REGOLE ACCESSO GREEEN PASS. La certificazione può essere esibita in formato cartaceo o digitale (il controllo da parte degli operatori avverrà tramite verifica con APP “VerificaC19” del Ministero della Salute).
L’accesso sarà consentito con:
• Green Pass - certificazione comprovante la somministrazione di almeno una dose vaccinale Sars-CoV-2 (validità 9 mesi)
• Attestazione di guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi)
• Attestazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).
Al momento sono esentati dalla certificazione i bambini al di sotto dei 12 anni e coloro che per comprovati motivi di salute, sulla base di idonea certificazione medica, non possono vaccinarsi.

Info

"Memorie e racconti dal giardino"

11 brevi documentari raccontano il patrimonio della Rete dei Giardini Storici fra arte, memoria e natura. Nobili, antichi villeggianti, progettisti e giardinieri, tra giochi d'acqua, affreschi, sculture e cedri ultracentenari

Una produzione Tracce TV

I giardini storici si raccontano, quali ecosistemi affascinanti e misteriosi. Vi troviamo le storie delle persone che li hanno creati, le tracce delle epoche che hanno attraversato e la natura selvatica o addomesticata che li abita.
Il progetto audiovisivo "Memorie e racconti dal giardino", finanziato dalla ReGiS, vuole valorizzare e promuovere ogni parco e giardino storico aderente alla rete, evidenziando le peculiarità tramite particolari inconsueti. Un viaggio tra la bellezza della natura e della storia, attraverso il potere evocativo delle parole e delle immagini per far riflettere sugli altri aspetti più inusuali che lo spettatore potrà riscoprire. Inoltre attraverso riprese suggestive e ad alta definizione è stato dato grande risalto al patrimonio architettonico e botanico. Il Docufilm è dunque una raccolta di storie uniche come lo sono le caratteristiche di ogni singolo giardino e parco storico.

ReGiS unisce giardini e parchi storici che per conformazione, stato di conservazione e impianto compositivo presentano caratteristiche molto differenti. Alcuni svolgono ancora una doppia funzione agricola/paesaggistica, altri sono stati oggetto di recenti lavori di riqualificazione, altri ancora ospitano al loro interno una moltitudine di attività.

DA MILANO VERSO I TRE LAGHI

Continua la serie "Memorie e racconti dal giardino" con il sesto episodio dal titolo "Da Milano verso i tre laghi". Carlo Amoretti, scrittore, botanico, segretario della Società Patriottica Milanese, lo indicò come tappa obbligata sulla strada che da Milano porta ai tre laghi (Como, Maggiore, Lugano). All'interno del giardino di Villa Tittoni Cusani Traversi i visitatori dell’epoca potevano ammirare le specialità antiquarie, botaniche e le nuove tecniche adoperate in campo agricolo. Un luogo che in pieno spirito illuminista lombardo miscelava il bello e l’utile.