Foto: Piazza Don Giussani, Villa Tittoni-Traversi, Torre Palagi, Basilica S.S. Siro e Materno, Palazzo Municipale, Cortile Casa Pio XI Foto: Piazza Don Giussani, Villa Tittoni-Traversi, Torre Palagi, Basilica S.S. Siro e Materno, Palazzo Municipale, Cortile Casa Pio XI
cerca nel sito
motore di ricerca

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

«Non condannarmi. Tienimi con te»
notizia pubblicata in data: 21/06/2018
«Non condannarmi. Tienimi con te»

«Abbandonare un animale domestico vuol dire condannarlo a morte. Questa è la realtà». Con queste parole l’assessore alla Tutela ambientale e animale Emanuela Rocco presenta la campagna di comunicazione contro l’abbandono degli animali nei mesi estivi.

 

Impegno morale. «Vogliamo parlare alla coscienza delle persone, invitandole a riflettere su cosa significhi abbandonare in strada il proprio animale, spiega l’assessore. È un impegno morale che ogni proprietario di un animale domestico deve prendere con se stesso e che può fare la differenza. E la differenza è, purtroppo, la vita di migliaia di animali abbandonati».

 

In collaborazione con l’«Enpa». Il muso di due cani e un gatto visto attraverso una zampata, come se fossero dietro a delle sbarre: la comunicazione scelta dall’«Enpa» – Sezione di Monza e Brianza («Ente nazionale protezione animali») è un vero e proprio atto di accusa contro coloro che abbandonano gli animali. Da oggi (giovedì 21 giugno) la campagna del Comune ha cominciato a viaggiare sui canali internet e social, mentre i manifesti saranno affissi in città a partire dai primi di luglio.

 

Tre «headline». Tre gli slogan della campagna 2018: «Cosa ho fatto di male?», «Ma non era per sempre?» e «Non condannarmi. Tienimi con te». Il «pay off» della campagna, invece, è un richiamo all’articolo 727 del Codice penale secondo cui l’abbandono «è un reato punito con l’arresto fino a un anno o con una multa fino a 10 mila euro».

 

Oltre 100mila animali abbandonati. Le stime della «Lav» («Lega anti-vivisezione») relative al 2016, parlano di circa 130 mila animali abbandonati, tra cani e gatti (50 mila cani e 80 mila gatti). Più dell’80 per cento rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti. Le punte massime di animali abbandonati si registrano nel periodo estivo. Nei mesi di giugno, luglio e agosto, quando la partenza per le vacanze pone il problema della presenza di un quattrozampe, si registra il  picco di abbandoni, il 25-30 per cento, cioè circa 40 mila animali nei tre mesi. Ciò equivale a 13 mila al mese, cioè una media di 144 cani e gatti abbandonati ogni giorno.

torna alla pagina precedente


Città di Desio
sede comune:
Piazza Giovanni Paolo II

CAP: 20832 Desio (MB)
telefono: 0362-3921
fax: 0362-392211

Posta elettronica certificata: protocollo.comune.desio@legalmail.it

p.iva: 00696660968



Rete civica realizzata Progetti di Impresa srl © copyright 2007 | access key | mappa del sito | accessibilità| privacy


Caratteri grandi |  normali      Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra  Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra  sito internet validato wcag wai a