Regione Lombardia

Scuole: obiettivo sicurezza

Pubblicato il 4 dicembre 2018 • DesioCittà , Scuola

Oltre un milione e trecento mila euro investiti. In corso un «piano» di manutenzioni straordinarie. Il Sindaco: «Puntiamo a investire più risorse possibili per scuole moderne e sicure».

Centoundici mila euro per le scuole «Agnesi», «Pirotta» e «Prati». L’Amministrazione Corti prosegue il suo piano di investimenti sull’edilizia scolastica: «puntiamo a investire più risorse possibili per rinnovare e migliorare il patrimonio dell’edilizia scolastica cittadina», dichiara il sindaco Roberto Corti.

«Agnesi», palestra e spogliatoi. Alle scuole elementari «Agnesi» si è intervenuti sulla palestra: ripristino degli intonaci in cattive condizioni e nuova tinteggiatura. Recupero di un blocco bagni in disuso da tempo per creare nuovi spogliatoi con bagno per disabili e doccia, a disposizione di società sportive e scuola.

«Pirotta» e «Prati», nuovi bagni. Interventi sui bagni, anche, alla scuola media «Pirotta» e alla elementare «Prati». Nella scuola di via Stadio sono stati rifatti il blocco bagni dei maschi al secondo piano e quello delle femmine nel seminterrato, mentre alle «Prati» i lavori hanno interessato due blocchi bagni.

Sicurezza e risparmio energetico. «Lo spazio – spiega l’assessore all’Istruzione dell’obbligo Giorgio Gerosa - è un elemento fondamentale per l’apprendimento. Le bambine e i bambini trascorrono gran parte della giornata a scuola e hanno necessità di aule sicure e funzionali alla didattica. Per questo stiamo lavorando a pieno regime per restituire a studenti, famiglie e insegnanti scuole sicure e con spazi adeguati, in grado di incidere anche dal punto di vista ambientale e del risparmio energetico». 

Nuovi spazi alle scuole «Agnesi». Sulle scuole «Agnesi» sono stati investiti altri 30 mila euro per trasformare gli ex uffici della segreteria in due nuove aule didattiche con annessi servizi igienici. L’intervento ha previsto nuove pavimentazioni e rivestimenti, la sostituzione delle porte, il rifacimento dell’impianto idrico-sanitario, l’adeguamento dell’impianto elettrico e di illuminazione, la tinteggiatura di aule e corridoi.

Un milione di euro tra «Pertini», «Tolstoj» e «Gramsci». A settembre, al loro ritorno sui banchi di scuola, gli studenti delle scuole «Pertini» e «Tolstoj» avevano trovato nuovi controsoffitti e nuove luci. Nei due istituti sono stati sostituiti 4.400 mq di controsoffitti in grado di dare tutte le garanzie di sicurezza statica ed è stato rifatto il sistema di illuminazione con con tecnologia LED che permette una riduzione dei consumi superiore al 50 per cento e una riduzione dei costi di manutenzione. Infine è stata messa in sicurezza anche la centrale termica della scuola «Gramsci» che «scalda» le «Pertini» (la scuola media e due palestre), le elementari di via Tolsoj con la palestra, la scuola dell’infanzia di via Novara e la sede Asl sempre in via Novara. L’investimento complessivo è stato di poco superiore a un milione di euro.

Via Adamello, messa in sicurezza dell’asilo. Sicurezza anche al centro degli interventi all’asilo nido di via Adamello dove sono stati investiti 190 mila euro per nuovi controsoffitti, sostituzione del linoleum, porte tagliafuoco, nuove lampade e nuovo impianto antincendi.

Investimenti per alzare gli standard di qualità. «Puntiamo a investire più risorse possibili per rinnovare e migliorare il patrimonio dell’edilizia scolastica cittadina, conclude l’assessore al Bilancio Jennifer Moro che ha anche la delega al Coordinamento dei Lavori pubblici. Un patrimonio che per una larga parte ha bisogno di interventi per essere all’altezza degli standard qualitativi che ci aspettiamo dalle nostre scuole. Il Comune sta investendo molto per questo obiettivo con risorse proprie. Ci auguriamo che anche il Governo possa stanziare nuovi fondi per l’edilizia scolastica».