Regione Lombardia

A Desio JAZZ e DINTORNI: la grande musica torna in città

Pubblicato il 24 maggio 2019 • Cultura Via G. M.Lampugnani, 62, 20033 Desio MB, Italia

Due concerti a Parco Tittoni, uno all’interno della Biblioteca Civica e uno presso il punto vendita di via Borghetto di Coop Italia: ancora una volta, l’iniziativa trasforma Desio in una piccola grande capitale del jazz

Anche quest’anno torna a Desio l’appuntamento con la grande musica. L’edizione 2019 di Jazz e Dintorni porta in città quattro proposte di primo piano della scena musicale jazz italiana ed internazionale. In piena coerenza con la formula che nel 2018 ha garantito all’iniziativa un notevole successo di pubblico e di critica, gli appuntamenti vedranno alternarsi diverse location. Ai due grandi concerti che andranno in scena a Parco Tittoni nelle serate di mercoledì 19 e di mercoledì 26 giugno si affiancheranno, quindi, altre due date che porteranno il jazz in luoghi rappresentativi del vivere quotidiano della città.

Sabato 8 giugno, la sala «SoStare» della Biblioteca Civica ospiterà un concerto per pianoforte solo di Antonio Zambrini. Una settimana più tardi (sabato15 giugno) saranno invece le corsie del punto vendita Coop di via Borghetto ad accogliere il trio composto da Matteo Rebulla, Dario Faiella e Alex Orciari.

«Anche quest’anno torna in città la grande musica con il Jazz e Dintorni, la tanto attesa kermesse musicale promossa dalla ‘Fondazione Civica Scuola di Musica e Danza’ in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale - dichiara l’Assessore alla Cultura Cristina Redi. Un’iniziativa nella quale abbiamo fortemente creduto e investito, che vede protagonista la verde cornice di Parco Tittoni con due appuntamenti. Ma non solo. Anche altre due location previste di pari importanza». 

«Anche in tempi di ristrettezze economiche», commenta in proposito il Direttore Artistico, Maestro Fulvio Brambilla «si è voluto puntare a interpreti e proposte di qualità assoluta. In Biblioteca e presso Coop Italia i concerti sono a ingresso gratuito; mentre per le date a Parco Tittoni è previsto un biglietto che abbiamo voluto mantenere estremamente basso, a 5 euro. Questo per permettere la fruizione più possibile allargata di questi eventi, che crediamo rappresentino un’ottima opportunità di confronto con alcune delle istanze più avanzate e innovative del panorama jazz contemporaneo».

Continua Redi: «I quattro appuntamenti in calendario, inseriti in una programmazione  di carattere culturale piu’ vasta all’interno del Parco Tittoni,  permettono di tenere un livello qualitativo decisamente alto, che riprende la tradizione del jazz desiano della fine degli anni 90 con tutto il suo patrimonio artistico. Il festival è rivolto a un vasto target, che va dai cultori della materia agli appassionati, giovani, adulti, anziani e non solo. Una sfida (ormai diventata certezza grazie al successo dello scorso anno) che sicuramente sarà colta e apprezzata da molti Cittadini». 


TRADIZIONE E MODERNITA', poesia e ricerca

I quattro appuntamenti di Jazz e Dintorni mettono a diretto contatto con modi sempre diversi di vivere e proporre la ricerca musicale. C’è la dimensione intima e raffinata del confronto diretto, da club, con la poetica del pianista Antonio Zambrini. C’è il sound della formazione jazz standard – il trio, qui nella dislocazione atipica che lo trasporta all’interno dello spazio di un supermercato. C’è la ricerca più evoluta e distante, che si materializza nel dialogo fra il “cacciatore di melodie” Claudio Filippini e gli inquieti sperimentatori del Cecchetto Core Trio –un concerto che è stato definito “un microcosmo poetico in progress per i cuori musicali più curiosi”.

C’è, infine, il sound della grande tradizione, che vede protagonista il pianismo di Dado Moroni e la grande voce della cantante americana Adrienne West, accompagnati nella data di chiusura del festival da una inedita sezione al femminile che vede protagoniste la chitarra di Elena Strino e il contrabbasso della cubana Yanara Reyes McDonald.

 

L’APPOGGIO ISTITUZIONALE

Jazz e Dintorni ha ricevuto il Patrocinio della Regione Lombardia e della Provincia di Monza e Brianza. È organizzato dalla Fondazione Civica Scuola di Musica e Danza – Polo delle Arti con il supporto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Desio e la collaborazione di Parco Tittoni e di MondoVisione.

«Questa è una manifestazione molto rappresentativa per la valorizzazione culturale del nostro paese – conclude l’Assessore. L’obiettivo infatti è quello di coinvolgere quanta più gente possibile ed espandere la cultura della buona musica jazz sul territorio. Qui a Desio attendiamo impazienti gli appuntamenti in calendario e colgo l’occasione per ringraziare i musicisti e chi ha contribuito alla realizzazione di questo importante evento». 

A giorni verrà lanciato il sito internet di manifestazione, nel quale saranno rese disponibili informazioni dettagliate sul parterre degli artisti e sui programmi dettagliati delle serate. 

Per info: www.jazzedintorni.com - http://www.csmdesio.it/jazzedintorni/index.html

FB https://www.facebook.com/csmdesio/posts/2596053573756851

Locandina

Allegato 1.98 MB formato pdf
Scarica